ULTIMI AGGIORNAMENTI

  Dall’applicativo MUT Client sono visibili i cantieri di Edilconnect?Si, dal gestionale MUT Client è possibile visualizzare i cantieri che le imprese/consulenti hannoinserito in CNCE_Edilconnect al momento dell’apertura della Denuncia MUT.Dal...
Manutenzione sistemi informatici INAIL 16 ottobre 2021Si informa che INAIL, dalle ore 8:00 alle ore 12:00 di sabato 16 ottobre p.v., effettuerà attività di manutenzione dei propri sistemi informatici.Pertanto nella fascia oraria citata i servizi du...
 Cassa edile di mutualità e di assistenza della Provincia di Asti Via Marchese Luigi Borsarelli di Rifreddo, 1914100 ASTI (AT)Orario: continuato dalle ore 8.30 alle ore 17.00 tutti i giorni feriali. Nelle giornate di sabato e domenica e nei giorni ...
 Accordo Parti Sociali Nazionali del 10 settembre 2020 - CongruitàBrouchure Zucchetti Osservatorio CantieriComunicazione n. 782/2021- Decreto congruità della manodopera nei lavori ediliDecreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali n. ...
 Avvio procedura inserimento Cantieri su Osservatorio per i lavori iniziati dal 1 settembre 2021 (caricamento disponibile da lunedì 6/09/2021) Circolare_avvio_Osservatorio_Cantieri_CongruitaCircolare_Utilizzo_Osservatorio_CantieriManuale DNL Osser...
 Gestione cantieriI cantieri situati in province differenti da quelle di competenza della  Cassa non possono essere inseriti sul sistema territoriale della Cassa,  ma devono essere inseriti sul sistema previsto  dalla Cassa competente per il terr...
 ​Di seguito  ​Circolari util​i per inserire le  ​​Denunce  ​​Nuovo  ​​Lavoro su Osservatorio Cantieri per i lavori ​che avranno inizio  dal 1 settembre 2021,  ​in via sperimentale​, mentre​ dal 1 novembre 2021 ​ent...
 Aggiornamenti del nostro sito internet - FAQ OSSERVATORIO CANTIERI - FORNITURA VESTIARIO SPEDITA- FONDO SANEDIL INFORMATIVA PROMOZIONALE- AVVIO OSSERVATORIO CANTIERI CONGRUITA- EMISSIONE GRATIFICA FERRAGOSTO- NUOVE LINEE DI INDIRIZZO SUGLI ASPE...
Modulistica imprese / consulenti: Adesione procedura denuncia telematica nazionale (M.U.T.) Inquadramento imprese Consenso trattamento dati impresa Variazione dati impresa Denuncia appalto o subappalto  Denuncia appalto o subappaltoAttenzioneI...
  BANDO CHIUSOLA FORNITURA E\' STATA SPEDITA ED ARRIVERA\' PRESSO LE DITTE NEI PROSSIMI GIORNISi ricorda che eventuali cambi per taglia errata potranno essere fatti solo entro il 29 ottobre 2021  A partire dalla denuncia del mese di   APRILE 2021...

Verifica quanti soldi hai già accumulato sul tuo conto Prevedi, cliccando su www.prevedi.it e poi su “Accedi al Tuo Fondo Pensione”.

Per avere ulteriori contributi dal tuo datore di lavoro sul tuo conto Prevedi sottoscrivi il modulo di adesione esplicita.

Per ulteriori informazioni rivolgiti alla Cassa Edile, consulta il sito web www.prevedi.it, chiama il numero verde 800999978 o scrivi all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 
 
prevedi logoIn attuazione dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro CCNL edili industria e CCNL edili artigianato, nonché del protocollo del 9 aprile 2001 modificato dal protocollo del 3 ottobre 2001, è stato costituito il Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini denominato PREVEDI. Secondo quanto previsto dal Decreto legislativo 21 Aprile 1993 n.124 e successive modificazioni ed integrazioni, il Fondo ha lo scopo esclusivo di erogare agli aventi diritto trattamenti pensionistici complementari del sistema obbligatorio pubblico, al fine di assicurare agli stessi un più elevato livello di copertura previdenziale. Il Fondo non ha fini di lucro ed opera secondo criteri di corrispettività mediante il sistema di gestione finanziaria a capitalizzazione in regime di contribuzione definita.
Sono destinatari del Fondo i lavoratori operai, impiegati e quadri assunti a tempo indeterminato, in contratto di apprendistato, in contratto di formazione e lavoro che abbiano superato il periodo di prova, nonché i lavoratori assunti a tempo determinato per un periodo uguale o superiore a tre mesi, ai quali si applicano i menzionati contratti collettivi nazionali di lavoro.
I contributi al Fondo PREVEDI sono così ripartiti:
- 1% della retribuzione a carico dell’Impresa;
- 1% della retribuzione a carico del lavoratore;
- 18% dell’accantonamento T.F.R. per i lavoratori di prima occupazione anteriore al 28/04/1993;
- 100% dell’accantonamento T.F.R. per i lavoratori di prima occupazione successiva al 28/04/1993;
Vi segnaliamo che, a seguito dell’evoluzione della normativa in materia di previdenza integrativa e delle conseguenti indicazioni della Commissione di Vigilanza, le Parti Sociali firmatarie dei CCNL Edili-industria e Edili-artigianato hanno uniformato le percentuali di conferimento del TFR al Fondo Prevedi, indipendentemente dall’anzianità occupazionale del lavoratore.
Pertanto tutti i lavoratori possono scegliere liberamente tra le seguenti percentuali alternative di conferimento del TFR a Prevedi:
0%   oppure   18%   oppure   100%,  sia in aumento che in diminuzione.

 

- eventuali versamenti volontari del lavoratore.
Per il lavoratore è prevista la deducibilità fiscale del contributo, che si realizza attraverso la riduzione dell’Irpef pari all’aliquota marginale di riferimento del reddito con il limite massimo di Euro 5.164 fino al 12% del reddito o al doppio del T.F.R. versato.
Per l’Impresa, la contribuzione del 1% a suo carico è gravata del solo contributo di solidarietà del 10% ed è un costo fiscalmente detraibile. Il T.F.R. versato al Fondo per conto del lavoratore non viene tassato per tutto il periodo di permanenza nel Fondo stesso.
Al pensionamento, il lavoratore che ha aderito al Fondo ha diritto a percepire una rendita vitalizia (reversibile, a richiesta) a valere sull’intero ammontare dell’accantonato, oppure a ritirare parte del montante accumulato (per un massimo del 50%) e chiedere, per la parte rimanente, una rendita vitalizia.
Il lavoratore iscritto al Fondo da almeno otto anni può richiedere un’anticipazione su quanto accantonato per spese mediche straordinarie oppure ai fini dell’acquisto della prima casa per sé o per i figli oppure per la ristrutturazione della prima casa di abitazione.
Permane il diritto, a determinate condizioni, di trasferire la propria posizione individuale presso altro Fondo Pensione o forma pensionistica individuale, nonché il diritto a riscattare l’intero montante maturato presso il Fondo nel caso di perdita dei requisiti di partecipazione.
Per aderire a PREVEDI i lavoratori possono rivolgersi alla Cassa Edile, alle organizzazioni che hanno promosso il Fondo (firmatarie dei menzionati CCNL), all’Azienda o alla sede di PREVEDI.

Per ulteriori informazioni e modulistica di adesione, consultare, inoltre, il sito www.prevedi.it.

 

 Per tutta la modulistica, rimandiamo al sito istituzionale del Prevedi.

 

 

 

EDILI NEWS

VISITATORI

Oggi 203

Ieri 615

Questa settimana 2995

Questo mese 8159

Totale 208190

Kubik-Rubik Joomla! Extensions

© 2021 CASSA EDILE DI ASTI
Via Marchese Luigi Borsarelli di Rifreddo, 19 - ASTI
Codice Fiscale 80002800052

Privacy