ULTIMI AGGIORNAMENTI

 A seguito dell\'entrata in vigore del Contratto Collettivo Provinciale del Lavoro del 15/11/2021 di seguito documentazione EVR con decorrenza 1 novembre 2021e link per le tabelle paga e malattia / infortunioTABELLE PAGA MALATTIA / INFORTUNIO IMPORTI...
 Circolare_Mal_Inf_Industria_2003_01.pdf Tabella_Mal_Inf_Industria_2003_01.pdf Circolare_Mal_Inf_Industria_2003_09_12.pdf  Tabella_Mal_Inf_Industria_2003_09_11.pdf Tabella_Mal_Inf_Industria_2003_12.pdf Circolare_Mal_Inf_Industria_2004_04_IVC.p...
 Importi EVR Industria 2021-11 e modelli autodichiarazione   TABELLE PAGA INDUSTRIA E ARTIGIANATO 2009 TABELLE PAGA INDUSTRIA E ARTIGIANATO 2010 TABELLE PAGA INDUSTRIA E ARTIGIANATO 2011 TABELLE PAGA INDUSTRIA E ARTIGIANATO 2012 (Gennaio) TAB...
 Il Portale Unico Zucchetti è la nuova funzionalità di accesso unificato MUT che consente ai consulenti del lavoro (in nome e per conto delle imprese che rappresentano) e/o imprese iscritte su più casse edili di poter accedere alla piattaforma We...
 Aggiornamenti del nostro sito internet - EVR ASTI INDUSTRIA 2021-11- CHIUSURA UFFICI FESTIVITA\'- FAQ CONGRUITA CNCE COM. 803 17 DICEMBRE 2021- MANUTENZIONE INAIL DURC ON-LINE 15/16 DICEMBRE- REGIME FISCALE CONTRIBUTI VERSATI A SANEDIL  2021- E...
A seguito dell\'entrata in vigore del Contratto Collettivo Provinciale del Lavoro del 15/11/2021 di seguito documentazione EVR con decorrenza 1 novembre 2021e link per le tabelle paga e malattia / infortunioTABELLE PAGA:http://www.cassaedile.asti....
  Simulatore di CongruitàAccordo Parti Sociali Nazionali del 10 settembre 2020 - CongruitàBrouchure Zucchetti Osservatorio CantieriComunicazione n. 782/2021- Decreto congruità della manodopera nei lavori ediliDecreto del Ministro del Lavoro e d...
   FAQ CNCE COM. 798 DEL 10 NOVEMBRE 2021 - Congruità  FAQ CNCE COM. 803 DEL 17 DICEMBRE 2021 - Congruità Gestione cantieriI cantieri situati in province differenti da quelle di competenza della  Cassa non possono essere inseriti sul sistem...
 Facendo seguito alla Comunicazione CNCE n. 798 del 10 novembre u.s, ad integrazione delle FAQ ivi allegate, si allegano alla presente ulteriori FAQ tecnico/operative riguardanti la congruità della manodopera in edilizia di cui al DM n. 143/2021 av...
 Si informa, con la presente, che il Fondo SANEDIL ha ottenuto in data 23 ottobre 2021 la certificazione dell’iscrizione all’Anagrafe dei Fondi del Ministero della Salute, con Protocollo n. 0021502-23/10/2021-DGPROGS-DGPROGS-UFF02-P (allegata)...

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LE TABELLE DI MALATTIA/INFORTUNIO

 

Indennità Integrativa di Malattia

Durante l’assenza dal lavoro per malattia l’Impresa, entro i limiti di conservazione del posto (270 gg. di malattia, anche non continuativa, nell’arco di 20 mesi), è tenuta ad erogare mensilmente in busta  all’operaio non in prova il relativo trattamento economico calcolato in base a quanto disposto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.
I primi tre giorni di malattia non vengono retribuiti se la durata dell’evento è inferiore a 7 giorni. Vengono retribuiti dall’Impresa al 54,95% se l’evento supera complessivamente 6 gg. ed al 104,95% se l’evento supera 12 gg.
L’Impresa assolve inoltre l’obbligo di accantonamento dell’importo computato sul periodo di malattia stesso relativo a Gratifica Natalizia e Ferie in forma mutualistica, mediante versamento alla Cassa Edile di un apposito contributo. La Cassa Edile provvede poi a calcolare ed accantonare direttamente, sulla base dei dati forniti dall’Impresa, l’importo G.N.F. computato sul periodo di malattia. Tale importo, soggetto a ritenuta Irpef secondo l’aliquota minima prevista dalle normative vigenti (Decreto Legislativo 02/09/1997 n. 314), viene quindi erogato congiuntamente al relativo assegno G.N.F. di ferragosto o natale.

N.B. Per i primi tre giorni non retribuiti dall’Impresa negli eventi di malattia inferiori a 8 giorni, la Cassa Edile di Asti accantona direttamente a favore dell’operaio la percentuale del 4,95 per riposi annui.

 

Indennità Integrativa di Infortunio e Malattia Professionale

Durante l’assenza dal lavoro, entro i limiti di conservazione del posto (270 gg. di malattia, anche non continuativa, nell’arco di 12 mesi) nel caso di malattia professionale, e fino a guarigione nel caso di infortunio sul lavoro, l’Impresa è tenuta ad erogare mensilmente all’operaio non in prova il relativo trattamento economico calcolato in base a quanto disposto dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.
Durante l’assenza dal lavoro per infortunio o malattia professionale la Cassa Edile provvede a calcolare ed accantonare direttamente, a seguito versamento in forma mutualistica dell’apposito contributo da parte dell’Impresa e  sulla base dei dati da essa forniti, una parte dell’importo computato sul periodo stesso di infortunio o malattia professionale, relativo all’accantonamento di Gratifica Natalizia e Ferie.
Tale parte dell’importo, erogata dalla Cassa Edile nel relativo assegno G.N.F. di ferragosto o natale ed assoggettata a ritenuta Irpef secondo l’aliquota minima prevista dalle normative vigenti (Decreto Legislativo 02/09/1997 n. 314), corrisponde alla differenza tra l’intera maggiorazione G.N.F. e la quota di essa direttamente erogata all’operaio dall’INAIL.

 

Periodo di carenza dell''Assicurazione Inail

L’Impresa corrisponde al lavoratore infortunato l’intera retribuzione per la giornata in cui è avvenuto l’infortunio.
Per i giorni successivi e fino a quando sussista la carenza dell’assicurazione, cioè per i primi tre giorni di assenza dal lavoro (periodo di Carenza), la Cassa Edile della Provincia di Asti corrisponde direttamente agli operai infortunati l’importo (pari al 60% della retribuzione) dovuto dal datore di lavoro per i primi tre giorni successivi a quello dell’infortunio.
E’ inoltre compito della Cassa Edile provvedere a calcolare ed accantonare l’importo di G.N.F. relativo al suddetto periodo di Carenza.
Le erogazioni di importi a titolo di Carenza dell’Assicurazione INAIL e di accantonamento G.N.F. sulle giornate di Carenza infortunio sono soggette a ritenuta Irpef secondo l’aliquota minima prevista dalle normative vigenti, in base al Decreto Legislativo 02/09/1997 n. 314.

N.B. Per le giornate di Carenza dell’Assicurazione INAIL, la Cassa Edile di Asti accantona direttamente a favore dell’operaio la percentuale del 4,95 per riposi annui.

Rimborso da parte della Cassa Edile

Il trattamento economico integrativo di malattia, infortunio e malattia professionale corrisposto mensilmente dall’Impresa agli operai viene rimborsato all’Impresa stessa dalla Cassa Edile della Provincia di Asti nei tempi più brevi possibili relativamente al momento del ricevimento della modulistica prescritta.
Il rimborso spetta per l’intero trattamento economico corrisposto all’operaio, se nel trimestre solare scaduto prima dell''evento risultino denunciate per l’operaio interessato almeno 450 ore computate come da normativa vigente. Nel caso in cui le ore così computate risultino inferiori al numero indicato, il rimborso della Cassa Edile è proporzionalmente ridotto e la riduzione stessa è a scapito dell’Impresa. Il predetto rimborso può essere ottenuto dall'' Impresa tramite assegno bancario oppure, previa compilazione dell'' apposito modulo, tramite bonifico bancario.

EDILI NEWS

VISITATORI

Oggi 320

Ieri 376

Questa settimana 696

Questo mese 9133

Totale 254887

Kubik-Rubik Joomla! Extensions